Registrati

Accedi

Bolla della Perdonanza – Celestino V

martedì, 14 ottobre 2008

Con la bolla della Perdonanza il Pontefice Templare Celestino V concede l’indulgenza plenaria a tutti coloro che visiteranno la chiesa aquilana di Santa Maria di Collemaggio nel giorno del Martirio di San Giovanni Battista. Anticipazione dell’indulgenza giubilare sancita da Bonifacio VIII.
29 settembre 1294

———–

Celestino vescovo, servo dei servi di Dio, a tutti i fedeli di Cristo che vedranno questa lettera, porge il saluto e l'apostolica benedizione. Tra le feste dei santi tanto più solennemente deve onorarsi la memoria di san Giovanni Battista in quanto egli, nascendo dal grembo di una donna sterile, fecondo di virtù, di santi doni, fonte feconda della parola degli apostoli e silenzio dei presenti, annunciò con pubblici discorsi e col segno meraviglioso del suo indice la presenza di Cristo in terra, luce del mondo immerso nelle tenebre dell'ignoranza, per la qual cosa seguì misteriosamente il suo glorioso martirio, imposto dalla visione della donna impudica. Noi, che nel giorno della Decollazione di cotesto santo, nella chiesa aquilana di Santa Maria di Collemaggio dell'ordine di san Benedetto, ricevemmo l'insegna del diadema impostoci sul capo, desideriamo che questa chiesa sia ancora più onorata e venerata con inni e canti e con le preghiere devote dei fedeli. Perciò, affinché in questa, stessa chiesa la festa della Decollazione del Battista sia elevata di onori speciali con la devota frequenza del popolo del Signore e tanto più devotamente e assiduamente sia onorata, quanto più la semplice invocazione di coloro che si rivolgono al Signore lì trovi i gioielli della Chiesa risplendenti di doni spirituali che giovino a essi nei tabernacoli della vita eterna, tutti coloro che saranno veramente pentiti dei peccati confessati e che dai vespri della vigilia della festa fino ai vespri immediatamente seguenti la festa stessa ogni anno entreranno nella predetta chiesa, assolviamo da ogni colpa e pena che meriterebbero per i loro delitti e per tutto quel che commisero a partire dal battesimo, per la misericordia di Dio onnipotente, e confidando nell'autorità dei santi Pietro e Paolo, suoi apostoli.

Dato all’Aquila, il 29 settembre del primo anno del Nostro pontificato.

———–

La Porta Santa dell’Abbazia di Collemaggio viene aperta ogni anno per 24 ore nei giorni a cavallo del 28 e 29 Agosto. Nel 2007, il rito di apertura è stato officiato dal cardinale napoletano S.E. Crescenzo Sepe e in quella ricorrenza, il Gran Balivato della Magna Graecia dell’OSMTJ ha prestato servizio di Guardia di Onore presso il sepolcro di Papa Celestino V per lucrare l’indulgenza della Perdonanza per tutti i Templari del mondo, affinché ritrovino quell’unità fraterna e santa che molti auspicano da tempo.

I commenti sono bloccati.